COVID 19: NON SI PENSA AD UN OBBLIGO DELLA QUARTA DOSE DI VACCINO


Fino a qualche giorno fa sembrava che i casi da Covid- 19 stessero diminuendo, ma secondo gli ultimi dati pubblicati sulla pagina del Ministero della Salute, possiamo evincere che non è proprio così. Infatti, nell’ultimo bollettino di ieri, 5 luglio 2022, in Italia si sono registrati oltre 132 mila casi, così come l’aumento dei decessi e dei ricoveri ordinari e in terapia intensiva.

Nonostante le vaccinazioni, la curva epidemiologica continua a salire.

Sulla questione, da giorni e secondo alcune indiscrezioni si sta parlando di una probabile quarta dose di vaccino anti-covid, ma su questo tema ad intervenire è stato il sottosegretario alla salute, Sileri Pierpaolo, che durante il corso di un’intervista a ‘’Omnibus’’ su La7 ha dichiarato:

“Non stiamo pensando a rendere obbligatoria la quarta dose di vaccino anti Covid ma sicuramente va estesa ad altre categorie”.

In aggiunta, secondo Sileri, la discesa dei contagi dovrebbe avvenire tra qualche settimana.

Poi continua: ‘’Al momento non ci sono in previsione nuove strette per il contenimento dei contagi, guardiamo con ottimismo alla possibilità di un vaccino aggiornato in autunno, aspettiamo la fine di questa ondata. Vedremo il picco in due settimane e poi, ripeto, una discesa, così come è avvenuto altri Paesi europei’’.

di CLAUDIO CASTAGNA




<