top of page

DAL 12 AL 16 DICEMBRE SCIOPERO GENERALE CONTRO LA LEGGE DI BILANCIO

La giornata più accesa sarà quella del 16 dicembre, quando a scioperare saranno molte regioni


In questo mese di dicembre tanti gli scioperi regionali, indetti da alcuni sindacati, in segno di protesta contro la nuova legge di Bilancio. Il primo sciopero, indetto dalla Flc-Cgil, sarà in Calabria, lunedì 12 dicembre. Poi si proseguirà in Sicilia il 13 dicembre, dove si sciopererà per quattro ore soltanto, mentre il 14 dicembre lo sciopero sarà in Veneto, Puglia e Valle d’ Aosta. In Puglia lo sciopero durerà otto ore. Il giorno seguente, il 15 dicembre toccherà all’ Abruzzo, al Piemonte e alle Marche.


La giornata più accesa sarà quella del 16 dicembre, infatti sono previsti scioperi in molte regioni come il Molise, la Sardegna, la Campania, il Friuli Venezia Giulia, la Toscana, la Lombardia, la Basilicata, il Lazio, la Liguria e l'Emilia Romagna.

In un comunicato della Flc-Cgil Lazio è riportato: “Ancora una volta il Parlamento italiano approverà una Legge di Bilancio insufficiente, che non risponde alle esigenze reali del Paese ma, anzi, ne aumenta ancora di più le diseguaglianze. Lo stato di salute dei luoghi della Conoscenza è pessimo, oggi più che mai”.

Poi conclude: “Mentre siamo ancora in attesa di risposte da parte del Ministero sul rinnovo del Contratto per lavoratrici e lavoratori di Università e Ricerca, assistiamo a un dimensionamento sempre maggiore dei contingenti di personale in tutti i settori, che troppo spesso avviene attraverso a una precarizzazione degli stessi contingenti al fine di riempire i vuoti lasciati dai ministeri competenti”.


di ISABELLA CASTAGNA


3 visualizzazioni0 commenti

Commenti


bottom of page