top of page

L’ EX MINISTRA AZZOLINA RISPONDE A UN RAGAZZO ANONIMO

Il ragazzo a cui ha risposto Azzolina è stato bocciato e in una lettera alla scuola ha manifestato tutta la sua amarezza


Quest’ anno l’ ex ministra dell’ Istruzione Lucia Azzolina sarà dirigente all’ Istituto Comprensivo Biella. Lucia Azzolina era già stata docente all’Iti e sindacalista Anief, per cui per l’ ex ministra si tratta di un ritorno.


Azzolina, nel periodo della pandemia, ha svolto il concorso per dirigente scolastica e nell’agosto 2021 ha preso ufficialmente servizio all’istituto comprensivo Giaracà della città aretusea.


L’ ex ministra rimane sempre vicino alla scuola: pochi giorni fa ha risposto pubblicamente a un ragazzo che dopo essere stato bocciato ha scritto una lettera alla scuola nella quale ha manifestato tutta la sua amarezza:


“Caro ragazzo, Ti scrivo non in qualità di ex ministra e nemmeno come dirigente scolastica o come insegnante, perché delle mie prediche sono sicura che non sappia cosa fartene e perché non è dell’esercizio dell’autorità o, peggio, del giudizio di un’adulta che hai bisogno in questo momento. Semplicemente, ho letto la tua lettera e mi ha fatto riflettere. Sicuramente, da neo mamma, un giorno dovrò confrontarmi anch’io con le delusioni scolastiche di mio figlio. Da docente ne ho visti di casi del genere, ma dalla nuova prospettiva che la vita mi ha regalato inizio a sentirmi ancora più vicina e allora ti scrivo sperando che tu voglia ascoltare qualche parola disinteressata. Penso che ogni aspettativa per un futuro migliore, con annessa speranza, potremo realizzarla solo se come famiglia e come scuola assumeremo tutti la responsabilità della comprensione, della valorizzazione della personalità di ciascuno. Nella tua lettera struggente e piena di rabbia, rivolta a una scuola che, a tuo dire, ti ha rifiutato e considerato alla stregua di un numero, spegnendo progressivamente la tua curiosità e la tua passione, affermi perentoriamente: ‘Poi… Giuro, butto questa maledetta penna e non scrivo mai più, basta racconti, basta poesie, basta saggi e argomentazioni, che ovviamente paiono belli solo a me! Basta sperare inutilmente!’”.


di ISABELLA CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Commentaires


bottom of page