top of page

MANIFESTAZIONE PER LA MODIFICA DEL CONCORSO STRAORDINARIO BIS

L'appuntamento è stato previsto per martedì 30 agosto a Roma


È prevista una nuova manifestazione, organizzata dal Comitato Modifichiamo il Concorso Straordinario Bis in collaborazione con il sindacato Anief, per la giornata di martedì 30 agosto 2022, nella Piazza Santi Apostoli di Roma, a decorrere dalle ore 10:30 circa. La richiesta del Comitato Modifichiamo il Concorso Straordinario Bis, sarebbe quella di portare al Parlamento la richiesta di GM e formazione abilitante per tutti coloro che prenderanno parte del concorso.

Secondo il Comitato Modifichiamo il Concorso Straordinario Bis “Questo concorso non ha nulla di egualitario sul piano nazionale. A decidere chi sarà formato, abilitato e otterrà il percorso per il ruolo, saranno i numeri dei posti messi a bando nelle regioni e le commissioni che, in molti casi, conoscono i docenti che vanno ad esaminare e, avendo dinanzi il punteggio di titoli e servizi, possono definire con un voto sproporzionato all’orale (verso l’alto o verso il basso) chi può abilitarsi e chi no. Ciò è altamente discrezionale”.

Continua: “L’estrazione della traccia avviene in modo diverso, le griglie di valutazione sono diverse da regione a regione e da commissione a commissione. Questo concorso non ha nulla di egualitario sul piano nazionale. Perciò con il punteggio di 15/150 in una regione sei vincitore di concorso e in altre con 100/150 sei fuori”.

Uno degli obiettivi principali è quello di invogliare alle forze politiche di portare avanti un emendamento al DL Aiuti Bis in questa Legislatura o alla prossima Legge di Bilancio, ma al momento, secondo il Coordinamento, sarà da vedere quali saranno le forze politiche impegnate nelle prossime e ormai imminenti elezioni politiche a prendere in mano questa causa.

Inoltre, sarebbero gli organizzatori della manifestazione a lanciarsi contro la Riforma Bianchi e contro al nodo dei 60 CFU i quali dovranno essere conseguiti intraprendendo un percorso universitario abilitante di formazione iniziale per permettere l’accesso all’insegnamento nella scuola secondaria.

di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Commentaires


bottom of page