top of page

PRECARIATO E SOSTEGNO, INCONTRO TRA IL MINISTRO VALDITARA E I SINDACATI

Durante l’incontro tra il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara e i sindacati, sono stati trattati diversi temi, tra questi sostegno e precariato


Si è tenuto l’incontro tra il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara e i sindacati della scuola per trattare le tematiche necessarie all’avvio dell’anno scolastico.

Marcello Pacifico (Anief): “sul tema del precariato, ad aprile eravamo d’accordo per reintrodurre il doppio canale di reclutamento, poi si è andato su altre strade, con la decisione di un concorso per 35mila posti. Questo doppio canale di reclutamento lo vogliamo inserire in Legge di bilancio? Se lo inseriamo nel Pnrr l’Europa ci dice no, quindi troviamo una soluzione differente; in questo modo nessuna commissione europea ci può dire nulla. Sul sostegno: l’alunno con disabilità deve essere al centro della nostra scuola. Se c’è un posto in deroga, il problema è nominare un supplente o trasformare quel posto in organico di diritto? Per quanto riguarda il progetto ITS Academy, è necessario coinvolgere il personale scolastico: dovremmo iniziare a capire come poter fare. Parlando di pensioni, il 50% dei docenti è over 60. Bisogna seriamente parlare del riconoscimento del riscatto gratuito degli anni di formazione. Questo argomento si lega all’altro tema: a 63 anni, posso inserirmi nel progetto di orientamento dei giovani insegnanti? Il tutor concepito dal Pnrr va su questa strada, la scuola dovrebbe andare su questa strada”

Nel corso dell’incontro, il Ministro ha evidenziato la preoccupazione per la presenza costante del precariato e ha insistito sulla continuità didattica in particolare per i docenti di sostegno. In vista della prossima Legge di Bilancio è importante ascoltare le parti sindacali. Un cenno anche alla riforma degli Istituti Professionali in cui stanno aumentando gli iscritti, il Ministro apprezza l’ampia condivisione che si è verificata.

L’Anief ha posto l’accento sulla questione reclutamento: ci sarà un concorso bandito a breve per 35.000 posti che ha previsto una importante decurtazione dei posti, dimezzando quasi le immissioni in ruolo autorizzate. In presidente nazionale del sindacato, Marcello Pacifico, ha proposto di inserire in Legge di Bilancio un’autorizzazione per le assunzioni da doppio canale. “La questione economica è pure centrale: abbiamo subito il dimensionamento della precedente Legge di Stabilità, occorre adesso pensare al prossimo rinnovo contrattuale: solo per adeguare IVC sono necessari 5 miliardi, è necessario prevedere la tutela delle retribuzioni dei dipendenti pubblici dopo l’eliminazione della scala mobile”, ha affermato il sindacalista autonomo.

“Sul sostegno è importante regolarizzare i posti in deroga che possono essere assegnati solo a supplenti, non possiamo continuare a tollerare l’abuso dei contratti a termine oltre i 36 mesi. Ricordiamo che sui posti in deroga è possibile reclutare solo i supplenti. Il problema del precariato si identifica per lo più con i posti in deroga che sono pari a 81000. È importante rivedere la disponibilità degli atenei per i posti da bandire”.

Sul progetto ITS Academy Anief ritiene che non possa essere lasciato alle imprese e che nella classe ponte dovrebbe essere utilizzato il personale della scuola. Il sindacato ha ricordato che abbiamo un record mondiale per anzianità dei docenti: potrebbe essere utile riconvertire gli insegnanti con decenni di anzianità per attività di orientamento.

di CLAUDIO CASTAGNA

1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page