top of page

PROVE INVALSI TERZA MEDIA: PREPARARSI PER LA PROVA D’INGLESE


Ad aprile iniziano le Prove INVALSI per l’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado. La somministrazione avviene in modalità Computer Based Testing.

Ma cosa devono fare di preciso i ragazzi per arrivare preparati al meglio a questo appuntamento? Devono esercitarsi o studiare di più per l’occasione, oppure è sufficiente utilizzare gli esempi e le simulazioni fornite dall’Istituto?

Per ottenere buoni risultati non esiste una preparazione specifica e non è necessario studiare o allenarsi appositamente per rispondere correttamente alle domande.

Lo scopo delle Prove nazionali infatti è quello di misurare le competenze che lo studente ha acquisito durante il percorso scolastico, non altro.


Come prepararsi?

Per aiutare i ragazzi a comprendere come funzionano le Prove INVALSI e per farli familiarizzare con la modalità di somministrazione computerizzata l’Istituto mette a disposizione della scuola una serie di documenti divisi per materia, nei quali è possibile trovare alcuni esempi di domande, con spiegazioni su cosa misurano i quesiti e sul livello di competenza al quale corrispondono.

Oltre a questi documenti destinati agli insegnanti, su INVALSIopen e sul sito invalsi.it sono disponibili diverse simulazioni accessibili con la piattaforma TAO, per dare la possibilità anche agli studenti di cimentarsi in prima persona con una prova in CBT e fare esperienza con una modalità di somministrazione diversa da quella tradizionale carta-matita.


La Prova di Inglese

La Prova di Inglese prevede la valutazione di due abilità di comprensione della lingua: il reading e il listening. Le abilità di writing e speaking invece non vengono rilevate.

Come richiesto dal QCER, il livello di competenza che gli studenti devono raggiungere al termine del primo ciclo di istruzione è A2. Per questo motivo nella Prova di Inglese sono presenti domande appartenenti al livello A1 e A2, in modo da poter individuare anche quei ragazzi che non raggiungono il livello di competenza previsto dalle Indicazioni nazionali.

Ogni task della Prova di lettura consiste in un testo di massimo 110 parole per il livello A1 e di massimo 220 parole per il livello A2, seguito da un numero di quesiti che varia da 3 a 8.

Per la Prova di ascolto invece vengono forniti file audio sia per il livello A1 sia per il livello A2. Questi solitamente consistono in un monologo o in un dialogo tra 2 o massimo 3 persone della durata massima di due minuti, oppure in una sequenza di piccoli monologhi di pochi secondi con speaker diversi. Il file audio viene sempre ascoltato due volte.

Le tipologie di quesiti per la Prova di Inglese sono:

  • Multiple Choice Questions

  • Multiple Matching (esempi di metodo per il livello A2: reading; listening + file mp3)

  • Short Answer Questions

  • True/False/Not Given (previste solo per il reading e non per il listening)

Esempi di domande per livelli di competenza

Per le due abilità valutate attraverso le Prove nazionali, è disponibile un documento che riporta tutte le informazioni utili relative alla tipologia di quesiti divisi per tipo (lettura e ascolto) e per livello di competenza (A1 e A2). Per il listening inoltre sono disponibili i file audio in formato mp3.

Ogni esempio è accompagnato da una scheda che riporta i seguenti elementi:

  • il titolo del testo (per il reading) o del file audio (per il listening)

  • il numero di parole (per il reading) e la durata del file audio (per il listening)

  • il tipo di comportamento da adottare

  • lo scopo della domanda

  • il livello del QCER

  • il formato della risposta

  • il numero di items (risposte al testo o al brano)

La simulazione con la piattaforma TAO

Sia per il listening sia per il reading sono presenti le simulazioni sulla Piattaforma TAO.

Per la Prova di lettura è possibile accedere alla simulazione che dispone di 20 domande di diversa tipologia con la relativa griglia di correzione che riporta le risposte corrette. Per quella di ascolto è disponibile la simulazione della Prova che prevede l’ascolto per due volte (tre per gli studenti con difficoltà certificate) del file audio relativo al task.

Rispetto all’esempio di listening per il livello A1 sono disponibili quattro file audio mentre per il livello A2 i file audio sono tre:

File audio Ascolto livello A1
File audio Ascolto livello A2

di VALENTINA ZIN

1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page