top of page

SCIOPERO, IL 2 DICEMBRE IN PIAZZA CONTRO LA GUERRA E L’ECONOMIA DI GUERRA

Lo sciopero è stato proclamato dai sindacati Cobas, Unicobas, Cobas Sardegna, Cub, Usb, Sgb, Sicobas, Usi-ct e Adl Varese


Per la giornata di venerdì 2 dicembre 2022, i sindacati Cobas, Unicobas, Cobas Sardegna, Cub, Usb, Sgb, Sicobas, Usi-ct e Adl Varese, hanno proclamato uno sciopero generale unitario contro la guerra e sugli effetti negativi sull’economia provocate dalla guerra. La manifestazione, riguarda tutte le categorie dei lavoratori operanti nei settori pubblici e privati, sanità e scuola, trasporti e fabbriche.


Sono molteplici i motivi per cui i sindacati, sopra citati, hanno proclamato lo sciopero, e tra questi, infatti vi sono:


  • il rinnovo dei contratti e l’aumento dei salari (12 euro l’ora);

  • cancellazione degli aumenti delle tariffe per i servizi e energia;

  • regolamentazione dei prezzi dei beni primari e dei combustibili;

  • incameramento degli extra-ricavi maturati dalle imprese petrolifere, del gas e dei carburanti.


Per quanto riguarda, invece, la scuola, la richiesta sarebbe quella di fermare la controriforma della scuola, la cancellazione del progetto di alternanza scuola-lavoro e i vari stage gestiti da centri di formazione, pubblici e privati.


di CLAUDIO CASTAGNA


5 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page