top of page

SCUOLE AL FREDDO. CHIESTO UN CONTRIBUTO DI 30 EURO AGLI STUDENTI

La richiesta è partita da alcune scuole del comune di Trapani, Sicilia

Come anticipato in un nostro precedente articolo, in molte regioni italiane è arrivato il freddo e di conseguenza si è andati incontro ad un calo delle temperature. Come spiegavamo, in ambito scolastico a pagarne le conseguenze sono gli studenti che per difendersi dal freddo utilizzano coperte, giubbotti e stufette.


Ma non è tutto: siamo ad Alcamo, in un comune di Trapani, in Sicilia, dove alcune scuole hanno deciso di aumentare il contributo scolastico volontario per ciascun studente al costo di trenta euro da utilizzare per accendere i termosifoni in classe. Infatti, lo scorso 16 dicembre, gli studenti del Liceo “Giuseppe Ferro’’, il Liceo “Cielo d’Alcamo, il Liceo “Fazio Allmayer’’ e l’Istituto Piersanti Mattarella’’, hanno partecipato ad uno sciopero per protestare contro questa decisione chiedendo un tavolo di confronto con l’Ufficio Scolastico Regionale per far fronte a questa situazione.


di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page