top of page

TRAFFICO STREAMING ILLEGALE, BLITZ DELLA POLIZIA DI STATO


L’operazione “Gotha’’, avviata nelle prime ore del mattino di ieri, 11 novembre 2022, ha visto impegnata la Polizia di Stato in un maxi blitz in tutta Italia, dove sono stati effettuati sequestri e perquisizioni in 22 città. Una banda, definita transizionale, è stata scoperta con le “mani nel sacco’’, in quanto gestiva uno streaming illegale pronta a distruggere l’industria dell’audiovisivo e del cinema incassando milioni di euro. Nel mirino palinsesti live e contenuti on demand protetti da famose piattaforme, quali Netflix,Danz, Amazon Prime e Mediaset.


L’intervento della polizia postale del comparto Sicurezza cibernetica è intervenuta in diverse città, quali Ancona, Avellino, Bari, Benevento, Bologna, Brescia, Catania, Cosenza, Fermo, Messina, Napoli, Novara, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Siracusa, Trapani, L’Aquila e Taranto, dove l’associazione a delinquere aveva agganciato circa 900.000 di utenti.


Una “banda’’ attiva che operava non solo in Italia, ma anche all’estero, in Inghilterra, Germania e Tunisia, all’ interno della quale i ruoli erano ben precisi (capo, vice capo, master, admin, tecnico e reseller). Alcuni di loro, secondo le prime indagini eseguite dalla Polizia di Stato, sono risultati privi di reddito e di proprietà immobiliare, nonostante la vita agiata che conducevano grazie all’illegalità e non solo, altri, invece, percepivano il reddito di cittadinanza.



di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page