top of page

UE ED UNESCO: “ECCO L’ IMPATTO DELLA PANDEMIA SUGLI STUDENTI”

Molti studenti affermano di aver perso l’ opportunità di ricevere ascolto


In relazione a quanto abbiamo vissuto e stiamo vivendo, l’ Unesco e il Consiglio d’ Europa nel 2020 hanno deciso di collaborare a un progetto di ricerca con l’ obiettivo di esaminare l’ impatto della pandemia di COVID- 19 sugli studenti in Europa e nel Medio Africa orientale e settentrionale (MENA). Questa survey fornisce raccomandazioni ai dirigenti scolastici, a tutto il personale scolastico e agli studenti, in modo da sfruttare le lezioni apprese dalla pandemia e lavorare in sinergia per una didattica più stimolante ed inclusiva.

Nonostante tra l’Italia e la regione MENA (acronimo per identificare il Nord Africa) ci siano grandi differenze a livello sociale, economico e culturale, gli effetti delle chiusure sono risultati molto simili. Infatti la stragrande maggioranza dei giovani, indipendentemente dal fatto che vivano in Europa o MENA, considerano perse le opportunità di ricevere ascolto e di acquisire competenze per far valere i propri diritti in seguito e durante l’ emergenza sanitaria. Circa un terzo degli insegnanti ha dichiarato che non ha avuto alcuna possibilità di partecipare ai processi decisionali, circa il 10 % degli studenti non è stato chiamato ad esprimere la propria opinione sulla vita scolastica e didattica.

L’ UNESCO spiega che il calo dell’ ascolto riservato agli studenti è strettamente legato alla dimensione sociale e territoriale in cui l’ Istituto è collocato. Se il contesto sociale è sfavorevole il rischio di impedire una comunicazione fluida con gli insegnanti, scuola e istituzioni è alto. La sospensione della scuola in presenza ha fatto sì che non venissero ascoltate le proposte e le opinioni degli studenti e dei docenti, inoltre ha causato disturbi di ansia e di depressione.

Tante sono state le conseguenze negative della pandemia sui giovani e non solo. È necessario, quindi, cercare di superare quanto vissuto e di promuovere una didattica più stimolante che coinvolga attivamente gli studenti.

di ISABELLA CASTAGNA


2 visualizzazioni0 commenti

Kommentare


bottom of page