top of page

B19 - SERVIZI DI RICETTIVITÀ ALBERGHIERA

Il mondo della scuola ha avuto nel corso degli ultimi anni un notevole cambio delle metodologie per la selezione e la formazione degli insegnanti. Nel susseguirsi delle varie riforme è comunque rimasto centrale la necessità di una formazione ad hoc per i futuri insegnanti.

Anche l’ultimo provvedimento di riforma, che rientra nell’ambito del decreto-legge sul PNRR appena varato dal Consiglio dei Ministri, mantiene questa impostazione. Attraverso significative modifiche al D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 59, vengono ridisegnati l’iter per diventare docenti e le loro modalità di formazione, sia in ingresso che durante il percorso lavorativo con l'aggiunta di disposizioni transitorie.

Il nuovo percorso per gli insegnati tecnico pratici prevede per la prima volta il collegamento tra la formazione iniziale degli ITP e l’università. A partire dal 2024/25, secondo la normativa non sarà più sufficiente un diploma per diventare insegnanti ITP e sarà necessario «il possesso della laurea, oppure del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di I livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso.

Inoltre, per diventare un Insegnante Tecnico Pratico bisognerà svolgere il cosiddetto percorso FIT (formazione iniziale e tirocinio) che prevede l’assegnazione di ruolo di una cattedra.

L’Università Mercatorum, forte della sua pluriennale esperienza nell’ambito dell’accoglienza turistica e del settore dell'enogastronomia, vuole presentare dei percorsi di formazione specifici per gli insegnanti tecnico pratici che desiderino conseguire l'abilitazione per insegnare negli Istituti Superiori di II Grado ad indirizzo Professionale nel settore dell’Enogastronomia e Ricettività e ad Indirizzo Tecnico nel settore Turismo.

RICONOSCIMENTI

Il corso permetterà il riconoscimento di crediti formativi (in aggiunta ad eventuali altri riconoscimenti da carriere universitarie pregresse) utili all'iscrizione successive al primo anno per la laurea triennale in:

L-GASTR – GASTRONOMIA, OSPITALITÀ E TERRITORI - Piano di studi Turismo

N.B. : Il riconoscimento dei CFU per l'iscrizione al secondo e/o al terzo anno di uno del CdL, avverrà a partire dall'anno accademico successivo a quello di iscrizione al Corso di Alta Formazione.

B20 - SERVIZI ENOGASTRONOMICI, SETTORE CUCINA

 

Il mondo della scuola ha avuto nel corso degli ultimi anni un notevole cambio delle metodologie per la selezione e la formazione degli insegnanti. Nel susseguirsi delle varie riforme è comunque rimasto centrale la necessità di una formazione ad hoc per i futuri insegnanti.

Anche l’ultimo provvedimento di riforma, che rientra nell’ambito del decreto-legge sul PNRR appena varato dal Consiglio dei Ministri, mantiene questa impostazione. Attraverso significative modifiche al D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 59, vengono ridisegnati l’iter per diventare docenti e le loro modalità di formazione, sia in ingresso che durante il percorso lavorativo con l'aggiunta di disposizioni transitorie.

Il nuovo percorso per gli insegnati tecnico pratici prevede per la prima volta il collegamento tra la formazione iniziale degli ITP e l’università. A partire dal 2024/25, secondo la normativa non sarà più sufficiente un diploma per diventare insegnanti ITP e sarà necessario «il possesso della laurea, oppure del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di I livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso.

Inoltre, per diventare un Insegnante Tecnico Pratico bisognerà svolgere il cosiddetto percorso FIT (formazione iniziale e tirocinio) che prevede l’assegnazione di ruolo di una cattedra.

L’Università Mercatorum, forte della sua pluriennale esperienza nell’ambito dell’accoglienza turistica e del settore dell'enogastronomia, vuole presentare dei percorsi di formazione specifici per gli insegnanti tecnico pratici che desiderino conseguire l'abilitazione per insegnare negli Istituti Superiori di II Grado ad indirizzo Professionale nel settore dell’Enogastronomia e Ricettività e ad Indirizzo Tecnico nel settore Turismo.

 

RICONOSCIMENTI

Il corso permetterà il riconoscimento di crediti formativi (in aggiunta ad eventuali altri riconoscimenti da carriere universitarie pregresse) utili all'iscrizione successive al primo anno per la laurea triennale in:

L-GASTR – GASTRONOMIA, OSPITALITÀ E TERRITORI - Piano di studi Turismo

N.B. : Il riconoscimento dei CFU per l'iscrizione al secondo e/o al terzo anno di uno del CdL, avverrà a partire dall'anno accademico successivo a quello di iscrizione al Corso di Alta Formazione.

B21 - SERVIZI ENOGASTRONOMICI, SETTORE SALA E VENDITA

 

Il mondo della scuola ha avuto nel corso degli ultimi anni un notevole cambio delle metodologie per la selezione e la formazione degli insegnanti. Nel susseguirsi delle varie riforme è comunque rimasto centrale la necessità di una formazione ad hoc per i futuri insegnanti.

Anche l’ultimo provvedimento di riforma, che rientra nell’ambito del decreto-legge sul PNRR appena varato dal Consiglio dei Ministri, mantiene questa impostazione. Attraverso significative modifiche al D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 59, vengono ridisegnati l’iter per diventare docenti e le loro modalità di formazione, sia in ingresso che durante il percorso lavorativo con l'aggiunta di disposizioni transitorie.

Il nuovo percorso per gli insegnati tecnico pratici prevede per la prima volta il collegamento tra la formazione iniziale degli ITP e l’università. A partire dal 2024/25, secondo la normativa non sarà più sufficiente un diploma per diventare insegnanti ITP e sarà necessario «il possesso della laurea, oppure del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di I livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso.

Inoltre, per diventare un Insegnante Tecnico Pratico bisognerà svolgere il cosiddetto percorso FIT (formazione iniziale e tirocinio) che prevede l’assegnazione di ruolo di una cattedra.

L’Università Mercatorum, forte della sua pluriennale esperienza nell’ambito dell’accoglienza turistica e del settore dell'enogastronomia, vuole presentare dei percorsi di formazione specifici per gli insegnanti tecnico pratici che desiderino conseguire l'abilitazione per insegnare negli Istituti Superiori di II Grado ad indirizzo Professionale nel settore dell’Enogastronomia e Ricettività e ad Indirizzo Tecnico nel settore Turismo.

 

RICONOSCIMENTI

Il corso permetterà il riconoscimento di crediti formativi (in aggiunta ad eventuali altri riconoscimenti da carriere universitarie pregresse) utili all'iscrizione successive al primo anno per la laurea triennale in:

L-GASTR – GASTRONOMIA, OSPITALITÀ E TERRITORI - Piano di studi Turismo

N.B. : Il riconoscimento dei CFU per l'iscrizione al secondo e/o al terzo anno di uno del CdL, avverrà a partire dall'anno accademico successivo a quello di iscrizione al Corso di Alta Formazione.

B18 - LABORATORIO DI SCIENZE E TECNOLOGIE TESSILI, DELL'ABBIGLIAMENTO E DELLA MODA

Il mondo della scuola ha avuto nel corso degli ultimi anni un notevole cambio delle metodologie per la selezione e la formazione degli insegnanti. Nel susseguirsi delle varie riforme è comunque rimasto centrale la necessità di una formazione ad hoc per i futuri insegnanti.

Anche l’ultimo provvedimento di riforma, che rientra nell’ambito del decreto-legge sul PNRR appena varato dal Consiglio dei Ministri, mantiene questa impostazione. Attraverso significative modifiche al D.Lgs. 13 aprile 2017, n. 59, vengono ridisegnati l’iter per diventare docenti e le loro modalità di formazione, sia in ingresso che durante il percorso lavorativo con l'aggiunta di disposizioni transitorie.

Il nuovo percorso per gli insegnati tecnico pratici prevede per la prima volta il collegamento tra la formazione iniziale degli ITP e l’università. A partire dal 2024/25, secondo la normativa non sarà più sufficiente un diploma per diventare insegnanti ITP e sarà necessario «il possesso della laurea, oppure del diploma dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica di I livello, oppure titolo equipollente o equiparato, coerente con le classi di concorso vigenti alla data di indizione del concorso, e dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso.

Inoltre, per diventare un Insegnante Tecnico Pratico bisognerà svolgere il cosiddetto percorso FIT (formazione iniziale e tirocinio) che prevede l’assegnazione di ruolo di una cattedra.

L’Università Mercatorum, forte della sua pluriennale esperienza nell’ambito dell’insegnamento a distanza, vuole presentare dei percorsi di formazione specifici per gli insegnanti tecnico pratici che desiderino conseguire l'abilitazione per insegnare negli Istituti Superiori di II Grado ad indirizzo Professionale nel settore delle Produzioni industriali e artigianali e ad Indirizzo Tecnico nel Settore tecnologico - Sistema moda

RICONOSCIMENTI

Il corso permetterà il riconoscimento di crediti formativi (in aggiunta ad eventuali altri riconoscimenti da carriere universitarie pregresse) utili all'iscrizione successive al primo anno per la laurea triennale in:

L-4 - Design del Prodotto e della Moda - Piano di studi Design della Moda

N.B. : Il riconoscimento dei CFU per l'iscrizione al secondo e/o al terzo anno di uno del CdL, avverrà a partire dall'anno accademico successivo a quello di iscrizione al Corso di Alta Formazione.

 

bottom of page