top of page

AL VIA IL RIPRISTINO DEI GIOCHI DELLA GIOVENTÙ A SCUOLA

I giochi della gioventù per educare i giovani ai valori sportivi, al senso civico e al rispetto della scuola


Ieri 3 agosto, la Commissione Cultura al Senato ha dato il suo consenso in merito al ripristino dei Giochi della Gioventù, anche alcuni senatori dell’opposizione hanno votato a favore. Molti i parlamentari che hanno espresso la loro soddisfazione.


“Sul ddl per i Giochi della Gioventù il parlamento ha saputo rappresentare al meglio lo spirito che dovrebbe avere la politica, al di là degli schieramenti e delle polemiche”, ha commentato il ministro dell’ Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, che ha poi concluso: “Mi fa piacere che siano stati accolti anche alcuni emendamenti dell'opposizione. Significa che è una legge di tutti. Io credo nel valore dello sport nella scuola. E noi dobbiamo riportare i valori nella scuola”.

A commentare Andrea Abodi, ministro per lo sport e i giovani : “L’alleanza tra scuola e sport è al centro di incontri tra me ed il ministro Valditara. L’attenzione ai Giochi della Gioventù non è solo ad una competizione sportiva ma anche il ripristino di una tradizione. Ci consente di strutturare il rapporto tra sport e scuola che riguarda, infrastrutture, organizzazione, educazione”. Poi ha continuato: “Noi vogliamo che siano un'occasione di implementazione della pratica sportiva. Sarà sempre più normale che atleti che appartengono alle discipline olimpiche e paralimpiche si troveranno a fare sport insieme e un giorno anche nelle istituzioni sportive”.

Il senatore Roberto Matri, presidente della commissione Cultura del Senato, ha sottolineato: "C'è grande soddisfazione per un iter iniziato che finirà presto perché è importante per tutti. Soddisfazione per un progetto unanime raggiunto con tutte le forze politiche e in maniera proficua con tutti i ministeri. Spero che questa proposta diventi presto legge. Ci vediamo a settembre in Aula. La sottoscrizione a giugno del protocollo d’intesa tra ben sei ministeri (Istruzione e merito, Sport, Disabilità, Agricoltura e sovranità alimentare, Salute, Ambiente e sicurezza energetica) per assicurare la ripresa dei Giochi della Gioventù è sintomo della grande attenzione di questo Governo al tema. Proprio per questo, la legge che ora arriverà in Aula diventa strumento indispensabile per delinearne la disciplina, definire il ruolo delle istituzioni scolastiche e delle federazioni sportive nonché assicurare partecipazione e massima inclusione degli studenti delle scuole di ogni ordine e grado. Il rilancio dei Giochi è il modo migliore per educare i giovani ai valori dello sport, al senso civico e al rispetto dell’istituzione scolastica”.



Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega Nord al Senato, in una conferenza stampa al Senato, ha commentato: “I Giochi della Gioventù sono lo strumento di maggiore promozione dello sport tra i giovani. È un tema che ha sposato tutte le forze politiche in Parlamento che per una volta hanno collaborato senza polemiche. Un ringraziamento va fatto anche ai ministri Valditara e Abodi che hanno seguito i lavori del ddl. Mi auguro che il ddl sia uno dei primi provvedimenti in Aula a settembre al Senato. Poi passerà alla Camera dove spero non ci siano modifiche in modo che sia subito legge”.


di ISABELLA CASTAGNA

2 visualizzazioni0 commenti

Commenti


bottom of page