ASSEGNAZIONI PROVVISORIE 2022/2023: ASSUNTI PRIMA FASCIA GPS ESCLUSI

Il ricorso del sindacato ANIEF


Il Ministero dell’Istruzione nella giornata di ieri ha dato il via alle domande per chiedere l’assegnazione provvisoria in deroga ai vincoli previsti dalla normativa vigente.


Il personale docente, può presentare la domanda nell’area Istanze Online dal 20 giugno 2022 al 4 luglio 2022.

Le istanze di utilizzazione e di assegnazione provvisoria del personale ATA potranno, invece, essere presentate a partire dal 27 giugno 2022 e fino all’11 luglio 2022.

Ricordiamo che per accedere ad Istanze Online è necessario essere in possesso delle credenziali SPID.


Il MI si è però scordato qualsiasi riferimento agli assunti dalla prima fascia GPS ai sensi dell’art. 59 D.L. 73/2021.


Si tratta, come è noto, dei docenti assunti a tempo determinato dal 1° settembre scorso che stanno svolgendo l’anno di prova e sono in attesa di sostenere la prova finale di idoneità per ottenere l’immissione in ruolo. Di essi non v’è traccia nelle indicazioni contenute nella circolare e nemmeno nella modulistica ufficiale.

Eppure il Ministero ha già risolto la situazione analoga degli assunti a tempo determinato ex FIT consentendo loro di presentare domanda attraverso un apposito modello cartaceo. Possibilità, invece, non prevista per gli assunti dalla prima fascia GPS.

Per questo ANIEF ha avviato un ricorso per estendere anche a questa categoria di docenti la possibilità di chiedere la mobilità annuale, predisponendo un modello cartaceo da inviare entro la scadenza indicata dal ministero (4 luglio).

Per aderire al ricorso, è sufficiente aderire on line e scaricare, durante l’adesione, la modulistica per fare domanda.

CLICCA QUI E VAI AL RICORSO


“Siamo al paradosso – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – che gli immessi in ruolo da Gps avranno una retrodatazione giuridica al 1° settembre 2021, ma non potranno fare domanda di assegnazione provvisoria sebbene la nota ministeriale pubblicata in queste ore, sulla caduta del vincolo temporale, indichi espressamente che possono chiederla tutti gli assunti negli anni scolastici 2020/21 e 2021/22. È una contraddizione e una discriminazione bella e buona, verso dei docenti che non hanno nulla di diverso dagli altri: questa esclusione dei neoassunti da prima fascia GPS non può passare, il ricorso in tribunale è inevitabile”.


di VALENTINA ZIN




0 visualizzazioni0 commenti