CARTA DOCENTI AI SUPPLENTI ANNUALI, ACCORDO RAGGIUNTO NEL LAZIO

Una tantum prevista tra Regione-Sindacati per i docenti con contratto a tempo determinato


Dopo il sì del Consiglio di Stato, dei giorni scorsi, anche le regioni iniziano a trovare intese per l’erogazione della carta docenti a coloro che vengono assunti con contratto a tempo determinato per l’anno scolastico di riferimento.


Il 23 marzo, nel Lazio, è arrivata l’intesa tra Regione-Sindacati per l’erogazione di una tantum, che prevede il finanziamento di un fondo destinato ai sopracitati docenti con contratto annuale.


L’obiettivo è quello di sostenere i docenti che pur non avendo un contratto a tempo indeterminato, operano con una certa continuità nelle scuole.


Cisl Scuola del Lazio è soddisfatta e “si tratta ora di rendere sistematico e permanente il beneficio, anche alla luce della sentenza del Consiglio di Stato n. 1842/2022, che ha riconosciuto il diritto al bonus a favore di un gruppo di docenti di religione con contratto a tempo determinato, sulla base del presupposto che è a carico dell’Amministrazione Scolastica l’obbligo di fornire a tutto il personale docente, senza alcuna distinzione tra docenti a tempo indeterminato e tempo determinato, “strumenti, risorse e opportunità che garantiscano la formazione in servizio” (comma 1, art. 63 del CCNL Scuola 2006-2009)”.


di CARLO VARALLO



0 visualizzazioni