CONTINUA LA PROTESTA CONTRO L’UTILIZZO DELLA MASCHERINA A SCUOLA

Utilizzo obbligatorio delle mascherine protettive fino alla fine dell’anno scolastico


Con l’allentamento delle misure di sicurezza per fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19, attraverso il Decreto Riaperture, in ambito scolastico, il Ministero dell’Istruzione ha confermato l’utilizzo obbligatorio delle mascherine protettive di tipo chirurgico fino alla fine dell’anno scolastico.

Nonostante ciò, continua la protesta da parte degli studenti e dei genitori che in questi giorni hanno deciso di inviare delle lettere al Ministero dell’Istruzione chiedendo di rivedere quanto è stato deciso.

Si sarebbe trovato d'accordo sull’abolizione della mascherina, anche il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, che come anticipato in un nostro recente articolo sull’utilizzo delle mascherine, anche lui avrebbe già tolto l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine a scuola durante le lezioni.

In merito alla vicenda, il presidente Nazionale, Marcello Pacifico, in occasione dello sciopero del 6 maggio 2022, ha dichiarato: “In tutta Italia è scomparsa la mascherina, perfino in discoteca. Perché rimane a scuola?. Forse avremmo bisogno di aule ventilate, non solo con finestre aperte. C’è un protocollo non firmato dai sindacati, il Ministero dovrebbe chiedersi il perché. Stiamo facendo lezioni non in sicurezza. Ad esempio non sono rispettati i metri quadri di studenti per classe”.

di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti