CORSI SPECIALIZZAZIONE SOSTEGNO: PERMESSI PER DIRITTO ALLO STUDIO

Nota ufficio scolastico Regionale del Veneto

Come noto, con il Decreto n.333 del 31 marzo 2022, il Ministero dell’Istruzione ha autorizzato l’avvio, per l’anno accademico 2021/2022 dei percorsi di formazione per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella scuola dell’infanzia, nella scuola primaria, nella scuola secondaria di I grado e nella scuola secondaria di II grado e fissato al 30 giugno 2023 il termine di conclusione dei citati percorsi.


L’ Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, al fine di favorire la proficua partecipazione ai corsi per il conseguimento della specializzazione per le attività di sostegno, ritiene di poter consentire al personale scolastico ammesso alla frequenza di fruire dei permessi per il diritto allo studio limitatamente al periodo ottobre - dicembre 2022.


Nella nota trasmessa dal suddetto ufficio si legge che “i Dirigenti Scolastici sono pertanto autorizzati a concedere i permessi per diritto allo studio, nella misura massima di ore 35 pro capite (o in proporzione in caso di posto a orario ridotto), da fruire nei mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022 con un tetto mensile di ore 20, al personale che tramite specifica dichiarazione, dimostri di essere effettivamente iscritto ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità per l’anno accademico 2021/2022. E’ appena il caso di ricordare che, per poter fruire dei permessi in questione, il personale richiedente deve appartenere ad una delle categorie indicate all’art. 1 del CCIR sottoscritto il 16.10.2019 e ad oggi vigente.


Si precisa che è compreso, tra i destinatari, anche il personale che, avendo già ottenuto, per l’anno solare 2022, i permessi per diritto allo studio per altro percorso accademico (esempio Corso di Laurea) ha dovuto rinunciare alla frequenza di questo primo percorso universitario a favore dei corsi in oggetto. In tali casi, ovviamente, il personale non potrà comunque fruire complessivamente nell’anno solare 2022, di più di 150 ore.


I Dirigenti Scolastici provvederanno a comunicare all’Ufficio Ambito Territoriale il dettaglio delle autorizzazioni concesse nei termini dagli stessi stabiliti. I Dirigenti degli Uffici Ambiti Territoriali provvederanno, a loro volta, ad inviare a questo Ufficio un prospetto di sintesi provinciale entro il mese di dicembre 2022.”


Nota-n.-20417-del-22-09-2022
.pdf
Download PDF • 217KB


di CLAUDIO CASTAGNA


0 visualizzazioni0 commenti