COVID-19,IN CALABRIA RIAPERTURA DELLE SCUOLE POSTICIPATA AL 10 GENNAIO

Il presidente della regione Calabria Roberto Occhiuto ha firmato un’ordinanza


Continuano a crescere vertiginosamente i casi positivi al Coronavirus in tutta Italia e aumenta la paura. Il rientro a scuola inizia ad essere un’incognita.


Nella giornata di ieri, 3 gennaio 2022, in Italia sono stati registrati oltre 68 mila contagi da Covid su 445.321 tamponi processati e questo desta preoccupazione anche sul ritorno a scuola dopo le vacanze natalizie.


La notizia è arrivata nella tarda serata di ieri, 3 gennaio, dove il presidente della regione Calabria, Roberto Occhiuto, che a causa dell'aumento dei contagi da covid (che nell’ultima settimana hanno raggiunto i 500 casi su 100mila abitanti), ha firmato l'ordinanza che proroga la riapertura al 10 gennaio di tutte le scuole, sia pubbliche che private, di ogni ordine e grado. Inoltre, in collaborazione con le Aziende ospedaliere provinciali e sotto il coordinamento regionale, saranno messe in atto "iniziative di promozione, offerta e rafforzamento della campagna vaccinale anti SARS-CoV-2 in ogni contesto sociale con particolare riferimento ad “open vax day” per la fascia di età 5-11 anni e, più generalmente, alla popolazione studentesca under 18".


Vista la circostanza risulta ragionevole la decisione presa dal presidente della regione Calabria, Roberto Occhiuto, perché in questo modo si ha a disposizione qualche giorno in più per capire quale sia al momento l’ evoluzione dei contagi e come si deve agire.


di CLAUDIO CASTAGNA



0 visualizzazioni0 commenti