ESAME DI STATO 2021 - 2022: MASCHERINA SOLAMENTE RACCOMANDATA

Le reazioni a seguito della decisione


A seguito dell’incontro avvenuto ieri tra il Ministro Patrizio Bianchi e il Ministro Roberto Speranza, è stato deciso che per gli esame di terza media e per quelli di maturità la mascherina non sarà più obbligatoria ma bensì raccomandata.

Nei prossimi giorni verrà proposta una norma dal CDM seguita poi da una circolare destinata alle scuole contenente tutte le raccomandazioni.


Durante la riunione sono stati toccati numerosi temi tra cui il percorso da intraprendere in vista del prossimo anno scolastico, per un ritorno a scuola in sicurezza e in presenza.


Le reazioni


Rossano Sasso

"Le ripetute rimostranze da parte della Lega e della comunità scolastica hanno finalmente convinto chi di dovere a imboccare la strada della ragionevolezza e del buon senso: l'utilizzo delle mascherine per gli esami di maturità e di terza media sarà solo raccomandato e non obbligatorio”.

"Si è impiegato tanto, troppo tempo per accorgersi che si stava penalizzando per l'ennesima volta il mondo della scuola, mentre in tutti gli altri settori le restrizioni erano ormai cadute. Meglio tardi che mai", ha aggiunto.


Il parere di Walter Ricciardi

“In questa fase della pandemia le mascherine in luoghi chiusi restano ancora indispensabili a fronte di un virus, tutt'ora circolante, che è probabilmente uno dei patogeni più contagiosi della terra. Sul fronte della scienza, quindi, c'è la forte raccomandazione di usarla negli spazi chiusi, come chiaramente a scuola e, quindi, all'esame di maturità. Questo è quello che indicano le evidenze. Ma la decisione concreta la prenderà la politica”.


Andrea Costa

“Proficuo incontro tra i ministri Bianchi e Speranza. Ha prevalso il buon senso: gli esami di maturità si faranno senza mascherine. Al prossimo Consiglio dei Ministri previsto per mercoledì potrà essere individuato il provvedimento”.

“I nostri ragazzi e le nostre ragazze potranno affrontare finalmente una delle prove scolastiche, tra le più impegnative della propria carriera, comunque in sicurezza, seppur senza alcuna restrizione. Ringrazio il presidente Draghi e i Ministri Speranza e Bianchi per l’ascolto e la sensibilità dimostrata. Abbiamo compiuto un passo decisivo e ottenuto un precedente importante verso il conseguimento dell’obiettivo che si è prefissato il Governo per il prossimo anno scolastico: iniziare la scuola in presenza e senza mascherine”.


di VALENTINA ZIN


0 visualizzazioni0 commenti