top of page

FIRMATO IL PROTOCOLLO D’INTESA SU PREVENZIONE E SALUTE A SCUOLA

Presente alla Prefettura di Macerata il sottosegretario di Stato all’Economia e alle Finanza, Lucia Albano


Nella giornata di lunedì 3 aprile 2023, presso la Prefettura di Macerata e alla presenza del sottosegretario di Stato all’Economia e alle Finanze, Lucia Albano, è stato firmato il “Protocollo per la prevenzione e la promozione di salute e sicurezza dei lavoratori nella scuola’’.


L’accordo sostiene le attività di informazione, di formazione, di assistenza, divulgazione con l’obiettivo di diffondere e rafforzare la cultura della prevenzione rispetto al tema in questione.


l'intesa si sviluppa lungo diverse direttrici:

  • formazione dei formatori, per garantire al personale scolastico, docente e non, aggiornamenti, metodologie e materiale didattico dedicato, anche attraverso percorsi ad hoc e giornate a tema;

  • formazione degli studenti sui temi della salute e della sicurezza a scuola con "percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento" - i Pcto - che prevedono esperienze in ambienti di apprendimento diversi dalle aule scolastiche;

  • interventi di supporto, sia individuali che di tipo organizzativo, a operatori della scuola in situazioni di disagio, un servizio di ascolto psicologico nell'ambito dell'unità operativa complessa (Uoc) di Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di lavoro (Psal) dell'Ast maceratese.

“Promuovere e diffondere la cultura della sicurezza nelle scuole equivale ad avere i lavoratori del domani più consapevoli degli eventuali rischi che si possono correre sui luoghi di lavoro’’, questo è quanto dichiarato dal sottosegretario Albano.

Il prefetto Flavio Ferdani ha aggiunto: «Il macro-obiettivo dell'intesa è mettere a disposizione delle scuole un sistema istituzionale di affiancamento valido anche sotto il profilo etico, che svolga una costante azione di sensibilizzazione sui valori della salute e della sicurezza per tutti coloro che operano nella realtà didattica e scolastica, consapevoli che è proprio la scuola il primo luogo per la prevenzione e dove la formazione, l'informazione, la salute e la sicurezza possono trovare il contesto ideale dove crescere e diventare patrimonio comune sia del singolo che del gruppo».


di CLAUDIO CASTAGNA


1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page