FORMAZIONE DOCENTI, PERPLESSITA’ DEL CUN SULL’INTRODUZIONE DEI 60 CFU RACCOMANDATO L’ANNO DI PROVA

Aggiornamento: 13 dic 2021


Il Consiglio Universitario Nazionale (il CUN) ha espresso le sue titubanze in merito al tema sull’introduzione dei 60 crediti formativi dal contenuto pedagogico (24 dei quali di tirocinio).


Per quanto riguarda l’argomento “formazione docenti" il CUN raccomanda di formare i docenti durante l’anno di prova, previsto in simultanea con il tirocinio, mostrandosi così sfavorevole verso il tema dell’acquisizione dei crediti formativi universitari per l’insegnamento in precedenza della selezione per il ruolo.

Si parla ancora una volta di “miglioramento della qualità dell'insegnamento", dove la formazione dei docenti andrebbe ripristinata.

Questo provocherebbe numerosi vantaggi anche verso l’apprendimento degli studenti.

Proprio nel PNRR, molto discusso in questi ultimi periodi, è contenuto il tema della formazione dei docenti: si auspica infatti una revisione del sistema di reclutamento della classe insegnante.

Importante sarà l’effetto se tutte queste modifiche andranno in porto:


  • miglioramento della qualità dei percorsi educativi;

  • coprire con regolarità e stabilità le cattedre disponibili con insegnanti di ruolo;

  • attuazione di un processo di selezione basato sul livello di conoscenza, sui metodi didattici acquisiti e sulla capacità di relazionarsi con la comunità educativa.

di VALENTINA ZIN


0 visualizzazioni0 commenti